Registro dei trattamenti

TRIBUNALE PER I MINORENNI DI BARI

Registro dei trattamenti effettuati dal Tribunale, unitariamente considerato (art. 30 Regolamento UE/679/2016)

Titolari del trattamento

(nome e dati di contatto)

(art. 30, c. 1, lett. a. Reg. 679)

Tipologia di trattamento

Finalità del trattamento 

(lett. b)

Categoria di interessati

(lett. c)

 

Categorie di dati trattati

(lett. c)

Categorie di destinatari cui i dati personali sono stati o saranno comunicati

(lett. d)

 

Termini ultimi previsti per la cancellazione

(lett. f, “ove possibile”)

Misure di sicurezza tecnico/organizzative

(lett. g, “ove possibile”)

In virtù della circolare ministeriale n. 21611.U, in data 27.6.2018, i titolari del trattamento sono,

  • per i dati relativi all’attività amministrativa:

Ministero della Giustizia via Arenula, n. 70 – 00186 - Roma tel. +39 - 06 68851 (centralino) redazione@giustiziacert.it

  • per i dati personali trattati nei procedimenti civili - contenziosi e volontari - e penali: Tribunale di Trani Piazza Duomo, n. 10 – 76125 - Trani tel. +39 -0883 505111 tribunale.trani@giustizia.it

 

Responsabile della protezione dei dati è la dr.ssa Doris Lo Moro (nominata con D.M. 7 agosto 2018) via Arenula n. 70 - 00186 Roma tel. 39 06 6885 2283 responsabileprotezionedati@giustiziacert.it responsabileprotezionedati@giustizia.it

A seconda delle distinte finalità, sono effettuati i seguenti tipi di trattamento: raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, modifica, estrazione, consultazione, uso, comunicazione, archiviazione.

 

Le finalità di trattamento

attengono alle ai compiti istituzionali propri di Tribunale per i minorenni, nonché alla gestione amministrativa dei magistrati, del personale, dei giudici onorari.

Il trattamento è effettuato nei limiti e secondo le modalità previste dalle discipline di settore.

Le attività di gestione del personale amministrativo e le attività delle cancellerie e della segreteria amministrativa, fermi restando i profili di responsabilità di ciascun incaricato a norma di Reg. 679/2016, sono sotto il diretto controllo della Dirigenza Amministrativa, che svolge le proprie funzioni, all’interno dell’ufficio, con i caratteri di autonomia e correlata responsabilità di cui al d. lgs. 240/2006.

Il presente registro dei trattamenti, compilato con la diretta collaborazione del Dirigente Amministrativo, attiene, comunque, all’intera gamma delle attività poste in essere dall’ufficio.   

-avvocati,

-imputati,

-parti offese,

-minori interessati ai procedimenti in materia civile, di V.G. e di adottabilità,

-istanti per adozione naz. o intern.,

-testimoni,

-C.T.U.,

-magistrati togati,

-giudici onorari,

-tirocinanti,

-dipendenti amministrativi,

-partecipanti ai procedimenti di evidenza pubblica,

 

 

 

 

Oggetto di trattamento sono, di volta in volta, dati anagrafici, dati relativi alla propria posizione professionale, dati relativi allo situazione patrimoniale, dati relativi allo stato di salute; talvolta sono necessari trattamenti ex art. 9 e 10 Reg. 679 (dati tradizionalmente denominati “sensibili”, che includono prevalentemente dati di natura giudiziaria)

-Min. G.,

-C.S.M.,

-Corte appello Bari,

-Procura Gen. Bari,

-Procura minorile,

-Tribunali ordinari,

-U.S.S.M. Bari, Foggia e BAT,

-comunità (in sede civile e in sede penale),

-Istituto penale minorile Fornelli,

-Comuni (servizi anagrafici),

-C.G.M. Bari

-INPS,

-Ragioneria prov.

 

 

A seconda delle diverse fattispecie e del mezzo, informatico o meno, con il quale i singoli dati sono trattati, questi ultimi sono tenuti nei registri informatici in base alle regole che presiedono alla conservazione degli atti afferenti ai procedimenti giudiziari, oppure conservati sino ad esaurimento delle esigenze rivenienti dai futuri controlli degli organi preposti a tale attività o individuate dalle norme in materia di archivistica degli organismi pubblici.

I dati personali sono trattati in forma cartacea e informatica, custoditi e controllati in relazione all'attività svolta e con la necessaria riservatezza, in modo tale da ridurre al minimo i rischi, anche accidentali, di accesso non autorizzato.

La privacy e la sicurezza nel trattamento dei dati a mezzo strumenti elettronici sono salvaguardate dalle misure predisposte dalla D.G.S.I.A.

La Presidenza ha poi specificamente fissato alcune regole con il provvedimento emanato il 23.7.2020, afferente sia al trattamento che si avvale di strumenti informatici, sia al trattamento che prescinde da tali strumenti (provvedimento in materia di privacy, sicurezza informatica, integralità e disponibilità dei dati del 23.7.2020), di cui si evidenziano i seguenti punti

9) Prescrizioni riguardanti i trattamenti senza l’ausilio di strumenti elettronici.

10) Trattamento dei dati personali e udienze civili e penali; accesso dei difensori nelle cancellerie.

11) Trattamento dei dati personali relativo all’utilizzo di strumenti elettronici; disciplinare interno ex provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali in data 1° marzo 2007.

12) Deliberazione del C.S.M. in data 28.1.2015: “Notificazione di una convocazione per testimoniare - riservatezza dei dati personali”.

14) Trattamento dei dati personali nella riproduzione di provvedimenti giurisdizionali per finalità di informazione giuridica.